VICENZA - CORSO OBBLIGATORIO PER MEDIATORI - 18 ORE

Corso di aggiornamento di 18 ore per mediatori civili e commerciali presso la sede della Camera di Commercio di Vicenza.
21 e 27 marzo 2019
09.00 - 18:30

BERGAMO E BRESCIA - CORSO OBBLIGATORIO PER MEDIATORI - 18 ORE

Corso di aggiornamento di 18 ore per mediatori civili e commerciali presso il CPO di Brescia.
14 e 15 marzo 2019
09.00 - 18:30

LA MEDIAZIONE A SOSTEGNO DELLA PERFORMANCE AZIENDALE

a cura di Alfio Catalano, Responsabile OMCC

Trend positivo delle mediazioni

a cura di Alfio Catalano, Responsabile OMCC

Mediazione Civile, ormai ci siamo

Il punto sul progetto di Categoria

A cura di Alfio Catalano, Responsabile dell’Organismo di Categoria

Leggi
Gli approfondimenti della Fondazione Studi

Tra gli strumenti per la definizione stragiudiziale delle controversie particolare rilievo riveste l’istituto della mediazione che consente...

Leggi

REGOLAMENTO & TABELLA INDENNITÀ

VERSIONE AGGIORNATA DEL REGOLAMENTO CON LA TABELLA DELLE INDENNITÀ con delibera del 07/08 aprile 2016 e rettificato con delibera del 9 marzo 2017 e 27 aprile 2017
Apri file PDF

CODICE ETICO
Apri file PDF

INFORMATIVA PRIVACY Organismo di Mediazione Civile e Commerciale Soggetto Interessato: Parte Istante
Apri file PDF

INFORMATIVA PRIVACY Organismo di Mediazione Civile e Commerciale Soggetto Interessato: Parte Chiamata
Apri file PDF

DOMANDA DI MEDIAZIONE - Modulo in PDF
Scarica modulo in PDF


LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE. L’ORGANISMO DI MEDIAZIONE DI CATEGORIA
Interviene il responsabile dell’Organismo di Categoria, Alfio Catalano
Leggi articolo

 

BERGAMO, 10 APRILE 2017 AL SEMINARIO

Stralcio dell'intervento di Alfio Catalano al seminario "Diffamazione a mezzo stampa, reati, responsabilità e mediazione obbligatoria nell’era dei social media", a Bergamo il 10 Aprile 2017"

Il testo completo

La Mediazione e i Consulenti del Lavoro

I Consulenti del Lavoro attraverso lo strumento della mediazione possono giocare un ruolo fondamentale per raggiungere risultanti soddisfacenti in termini di alleggerimento delle cause pendenti, proprio per il background di formazione professionale che possiedono e che permette loro di entrare più facilmente nelle logiche di questo nuovo strumento che affianca all'esigenza di competenze giuridiche anche lo sviluppo di capacità negoziali.

E' indispensabile, però, implementare sempre più la formazione professionale specialistica per svolgere tale funzione con qualità e successo.

Il progetto prevede un sistema in rete tra l'Organismo nazionale, le unità periferiche presso i consigli provinciali e i mediatori iscritti.

E' un sistema virtuoso che mette in relazione tutti gli attori interessati, pur con diversificate chiavi di accesso. Il Consiglio Nazionale dell'Ordine, nel dare mandato alla Fondazione Studi per costituire l'Organismo, ha tenuto in considerazione quanto è emerso nel corso del dibattito istituzionale sull'argomento, cioè: non appesantire il lavoro delle segreterie provinciali e non gravare eccessivamente sui costi dei Consigli stessi.